Lacor Hospital/8

Arrivi e partenze al Lacor Hospital. Guido, Luigi e Marco oggi sono tornati in Italia, mentre in piena nottata sono arrivati Annacarla (quasi medico), Michele, Luca e Davide (quasi ingegneri).

Arrivals and departures at Lacor hospital. Guido, Luigi and Marco have returned to Italy and in the middle of the night Annacarla (almost a doctor), Michele, Luca and Davide (almost engineers), arrived.

_H4A6273b

Si sono subito resi benvoluti in Guest House, buttando tutti giù dal letto per l’assegnazione delle camere, creando così un clima da movida sulle Ramblas.

Stamane poi Luca ci ha fatto capire l’importanza di avere un ingegnere nella nostra squadra. Eravamo tutti a far colazione al buio, le luci spente, facendo amare considerazioni sulla precarietà dei servizi africani, quando è arrivato ciabattando con l’asciugamano sulle spalle e gli occhi semichiusi dal sonno. “Ma perché non alzate l’interruttore?” Da allora, è di molto aumentata la stima per tutta la categoria.

Appuntamento in Medicina Generale. Con la mia ansia, arrivo così presto che stanno ancora pulendo i corridoi.

They made their way into our hearts immediately; everybody had to get out of the bed to assign them rooms while an atmosphere of movida filled the guest house.
Today, Luca taught us how important it was, however, to have an engineer on our team. We were all having breakfast in the dark, exchanging bitter comments on the precarious state of African services when a sleepy eyed Luca shuffled in, towel over his shoulder and said, “Why don’t you just flick the main switch?”
At that moment, our respect for the engineering category definitely increased.

lacor16-4106

La giornata inizia con una riunione d’aggiornamento. Le riunioni possono essere considerate uno sport nazionale.

The day began with an up-date meeting. Meetings could be considered the national sport here.

lacor16-4118

Poi tutti in reparto, a seguire il dottor Sam Olum. Indosso anch’io una mascherina, ci sono casi di TBC.

Then we all went off to the wards with Dr. Sam Olum. Everybody wore a mask – there are cases of TB in the wards.

lacor16-4258

Quando da ragazzino sognavo di diventare fotografo, non poche delle mie fantasie riguardavano le donne nude. E mai mi sarei aspettato che sì, le donne nude le avrei pure viste, ma in un reparto ospedaliero, in compagnia di un equipe medica.

When I was a young lad and dreamed of becoming a photographer, lots of my fantasizing was about nude women. I would never have imagined that, yes, I would get to see nude women but in a hospital ward and in the company of a medical team.

lacor16-4249

lacor16-4244

lacor16-4234

lacor16-4231

lacor16-4673

lacor16-4230

lacor16-4218

lacor16-4204

lacor16-4202

lacor16-4201

lacor16-4176

 

lacor16-4148

Questa ragazza ha un brutto linfoma alla gola. La vicina di letto segue la sua visita preoccupata.

This young lady has a bad lymphoma in her throat. Her roommate followed the examination, with a worried air.

lacor16-4454

lacor16-4558

lacor16-4488

Quando i medici si allontanano, arriva un’infermiera. Le accarezza la spalla, poi si china e le dice: “Non piangere, non ti preocupare, ce la farai”.

 

lacor16-4575

A un certo punto viene a prelevarmi Sister Rose, c’è da riprendere gli esami d’ammissione delle infermiere. Vorrei fotografare anche lei, ma si rifiuta perché non ha il vestito adatto. È interessante considerare il diverso modo d’intendere una buona fotografia. Per noi una buona immagine è quella di medici trafelati che salvano la vita di qualcuno all’ultimo istante, mentre per gli ugandesi è una foto in posa, possibilmente in alta uniforme. Forse perché le nostre vite sono noiose, e abbiamo bisogno di eccitazione, mentre le loro sono fin troppo movimentate.

At a certain point, Sister Rose appeared to take me on the admission rounds. I wanted to photograph her but she refused because she wasn’t dressed properly for it. It’s interesting to see how perceptions of a good photo differ. For us a good photo is the image of drawn doctors saving the life of a person, at the last minute and, for an Ugandan, it’s a posed shot, even better if in official uniform. Maybe that’s because our lives are boring and we need excitement, whereas theirs is animated enough already.

Gli esami sono nella Assembly Hall. I grafici post-moderni a noi ci fanno un baffo.

The tests are in the Assembly Hall. The post-modern graphic designers here couldn’t care less what we think.

lacor16-4426

lacor16-4403

lacor16-4396

lacor16-4392

lacor16-4390

lacor16-4386

lacor16-4385

lacor16-4371

lacor16-4355

lacor16-4351

Ritorno al giro di visite, il dottor Olum è stato chiamato altrove, e non capisco più chi è il “capo”. Ma di sicuro la più vivace è la dottoressa Catherine Nagadya, me la ritrovo in tutte le foto.

I went back to join the doctors on their rounds. Dr Olum had been called away and I couldn’t figure out who the “boss” was, any more. Certainly the most vivacious participant was Dr. Catherine Nagadya; she is everywhere in my photos.

lacor16-4761

lacor16-4309

I medici discutono ogni caso animatamente, e prendono appunti con tablets, telefoni e normalissimi quaderni.

A lot of lively discussion went on about each case and the doctors took notes on tablets, telephones and ordinary copybooks.

lacor16-4293

lacor16-4268

In un angolo della stanza c’è una bimba mogia mogia, tenuta per mano dalla nonna. Si rianima però appena le faccio vedere le foto che le ho scattato. Quattro giorni fa ha avuto un forte attacco di malaria, ma ora si è quasi ristabilita del tutto.

In one corner of the room there was a very despondent little girl, holding her grandmother’s hand. She did come to life, though, when she saw the photos I had taken of her. She had a terrible malaria attack, four days ago, but she has almost completely recovered now.

lacor16-4772

lacor16-4824

lacor16-4742

Quasi tutti i pazienti hanno un parente che li accompagna, che spesso fa da mediatore con i medici. Oppure capita che le mamme ricoverate tengano con sé i propri piccoli.

Almost all the patients have a relative with them who often acts as a mediator with the doctors. Sometimes mothers who have been admitted keep their little ones with them.

lacor16-4640

lacor16-4658

lacor16-4842

lacor16-4841

lacor16-4847

lacor16-4484

Il pomeriggio lo pass0 a visitare i laboratori, dove vengono analizzati tutti i prelievi di sangue. Mi faccio accompagnare da Gianfranco, in parte perché le attrezzature pesano ed io ho una certa età, e in parte perché dopo tante cose forti ho bisogno di scambiare due chiacchiere leggere con qualcuno.

I spent the afternoon visiting the laboratories, where all the blood tests are carried out. I got Gianfranco to come with me, mainly because my equipment is heavy and I am getting on a bit and partially because I needed a bit of diversion after the hard reality of the morning.

lacor16-5249

lacor16-5181

lacor16-5113

lacor16-4991

Una delle prime cose che mi hanno insegnato dieci anni fa è che per fotografare un ospedale africano, non bisogna mai inserire personale bianco, altrimenti ai nostri occhi occidentali assumerà subito la posizione di leader. Ma le regole ogni tanto vanno trasgredite,  e poi non volevo perdere l’occasione di presentarvi Alva Lütt, una giovane studentessa berlinese, a metà del suo percorso di studi, ancora indecisa se diventare neurologa o psichiatra).

One of the things that I was taught 10 years ago was if you want to photograph an African hospital you shouldn’t have white personnel in the photos because we western viewers will immediately assign them a leader’s role. But the rules have to be broken now and again and I really didn’t want to miss the opportunity of introducing Alva Lütt to you. This young student is from Berlin and is half-way through her studies but hasn’t decided whether to become a neurologist or a psychiatrist.

lacor16-4288

L’acchiappo dopo la cena in Guest House (prima o poi vi parlerò anche della mitica Guest House del Lacor), e le chiedo cosa ci fa qui. “Sono venuta per imparare. Mi aveva parlato del Lacor un collega tedesco, e ho voluto vedere di persona. Pago di tasca mia per essere qui, ma ne vale la pena. Qui i medici sono davvero bravi, hanno un’esperienza enorme, imparano da giovanissimi a gestire da soli casi difficili. C’è sempre dietro un medico esperto, ma lo si chiama solo in seconda battuta. Sto imparando molto, e non solo di medicina, ma sulla vita in generale. Mi sento grata di tutto ciò che abbiamo in Germania, dovremmo apprezzarlo di più”.

I managed to get hold of her after dinner in the guest house (sooner or later I’ll tell you about Lacor’s legendary guest house). I asked her what she was doing in the hospital.
“I have come to learn. A German colleague of mine spoke to me about St Mary’s and I wanted to see for myself. I am paying for this experience out of my own pocket but it is worth every penny.
The doctors here are really great; they have an enormous amount of experience and even the young ones learn how to manage very difficult cases, on their own. There is always a more experienced doctor as back-up but he/she is consulted only as a second resort. I am learning so much and not just about medicine but about life too. I am grateful for all that we have in Germany; we should appreciate it more”.

Intanto L’Uganda è nella morsa del gelo, ieri le temperature sono drasticamente scese a 25 gradi centigradi, ma le mamme di Gulu non si sono fatte trovare impreparate.

In the meantime, the cold has come to Uganda; yesterday the temperature dropped drastically to 25°C, but the Gulu mammies weren’t going to be caught out.

lacor16-5262

P.s.  Ieri con Valentina abbiamo avuto compiti diversi, per cui posso raccontarvi poco di lei. Ci siamo visti solo per pochi minuti, durante i quali ha ritrovato le chiavi e perso la borsa.

PS Yesterday, Valentina and I had different things to do so I can’t tell you much about her. We met for a few minutes only and in that time she found her keys and lost her bag.

Condividi questo post su

3 Commenti

  1. Hahahaha ASSEMBLY HALL..i Like your pictures. Real and to the point.

    Rispondi
  2. Belle foto, complimenti!

    Rispondi
  3. Splendidi come sempre i tuoi reportage e foto. Attendo di vedere come è cambiata la mitica, come dici tu, guest house. Chissà se c’è ancora in fondo al corridoio la “mia” stanza da cui vedevo il sorgere del sole. Noto con piacere che il Lab è ora molto moderno addirittura provette monouso!
    grazie ancora e buon lavoro
    Franca

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *